Un casco per la Distonia?

Forum libero sulla distonia
Rispondi
federico
Messaggi: 26
Iscritto il: gio 13 dic 2007, 4:05

Un casco per la Distonia?

Messaggio da federico » dom 18 lug 2010, 20:35

Al San Raffaele di Milano stanno sperimentanod un casco che stimola il cervello. Dal Video che vi allego sembrerebbe che è indicato per molte patologie.
Milanesi potreste reperire qualche info?

http://www.c6.tv/video/10034-ecco-il-ca ... l-cervello

paola
Messaggi: 135
Iscritto il: mar 24 apr 2007, 16:36
Località: mogliano veneto (tv)

Messaggio da paola » lun 19 lug 2010, 13:10

Ciao federico.... io ho trovato questo...

http://www.iltempo.it/adnkronos/?q=YTox ... htbCI7fQ==

non ho ancora capito come dovrebbe funzionare e cioè se bastano una serie di stimolazioni a breve intervallo di tempo, oppure se devono essere periodiche....certo è che se funzionasse....
Ciao paola

franco
Messaggi: 266
Iscritto il: mer 5 dic 2007, 20:53
Località: BRESCIA

Messaggio da franco » sab 24 lug 2010, 22:31

ciao ragazzi la cosa mi giunge nuova vedo se riesco ad avere qualche informazione in più
ciao franco

franco
Messaggi: 266
Iscritto il: mer 5 dic 2007, 20:53
Località: BRESCIA

Messaggio da franco » dom 1 ago 2010, 22:17

ciao ragazzi venerdi sono andato a milano per il consueto controllo degli stimolatori e ne ho parlato con il mio medico .
Ebbene.....il trattamento con il casco funziona bene per coloro che sono affetti da " tic "e da quello che viene definito "crampo dello scrivano"cioè di una forma di distonia alla mano .Per le distonie al collo come il torcicollo spasmodico l'effetto invece risulta debole, poi ogni distonia e diversa da soggetto a sogetto quindi il risultato finale non è uguale per tutti.
Per tutti coloro che hanno una distonia causata dal gene DYT1 la sperimentazione sta procedendo bene , si sta lavorando non tanto sul gene ma sulla proteina definita TORSINA legata al gene che non stò qua a spiegare perchè ne uscirebbe un capitolo lunghissimo e in tutta sincerità  dovrei essere un medico per chiarire meglio il concetto comunque sul web ci sono diversi argomenti scientifici che spiegano con precisione. L'unico lato negativo è che ci vorrà  una decina di anni perchè ,la terapia , possa essere fatta sull'uomo.
Un'altra cosa importante è che nell'università  di standfort in california si fanno sperimentazioni con il RNA (l'acido ribonucleico vedi wikipedia)che servirà  anche per la terapia che ho descritto sopra.
In sostanza il nostro cervello è come un computer dove c'e l'hardware che funziona mentre al software manca qualche file o non funzionano correttamente e qui interviene la sperimentazione dove cerca di ripristinare questi file , il sistema c'è....è solo questione di tempo purtroppo.
ciao un abbraccio FRANCO

Rispondi