A.R.D. Associazione Italiana per la Ricerca sulla Distonia
Cerca con Google: in ARD  nel Web 

Convegni e congressi

Vai all'indice dei convegni

III Congresso Internazionale sui Disturbi del Movimento. (Novembre 1994)

Dal 7 al 12 Novembre 1994 si è svolto ad Orlando, USA, il III Congresso Internazionale sui disturbi del movimento. Vi è stata un'ampia partecipazione da parte di studiosi provenienti da tutto il mondo: i temi in discussione hanno riguardato, tra l'altro, l'epidemiologia, fisiopatologia, clinica e terapia della distonia.
Nel campo della ricerca sulla distonia, due sono i settori di maggiore interesse al momento. In primo luogo i numerosi studi genetici tesi ad individuare il gene nelle forme familiari di distonia. Il gene DYT-1 (localizzato sul braccio lungo del cromosoma 9) è stato individuato nel 1992 in casi di distonia generalizzata familiare in ebrei Aschenaziti, sembra essere responsabile anche di un buon numero di forme familiari in non ebrei. Rimane da verificare l'ipotesi che molti casi di distonia focale apparentemente sporadici rappresentino invece forme fruste o ad espressione parziale del gene per la distonia generalizzata. Inoltre è stato individuato il gene anche di altre due forme particolari di distonia, la distonia responsiva alla levodopa e la Lubag o distonia-parkinsonismo giovanile delle Filippine. Il secondo tema ampiamente discusso durante il congresso è quello relativo alle indicazioni attuali ed alle prospettive future della terapia con tossina botulinica di tipo A, farmaco che ha rivoluzionato la prognosi dal punto di vista funzionale, di questa patologia. Risultati a lungo termine presentati da diversi gruppi sembrano confermare la mancanza di significativi fenomeni di tolleranza nei confronti della tossina, anche dopo 8-10 anni di trattamento. Diversi autori hanno dimostrato che anche le tossine di tipo B ed F sono efficaci nel trattamento delle distonie focali. Queste tossine rappresentano quindi una valida alternativa alla tossina di tipo A in quei casi che non rispondono più al trattamento con quest'ultima per lo sviluppo di anticorpi e quindi di resistenza immunitaria.

Dr. Carlo Colosimo
I Clinica Neurologica, Dipartimento di Scienze Neurologiche
Università La Sapienza, Roma
Giugno 1995

CENTRI DI RIFERIMENTO

A.R.D. Associazione Italiana per la Ricerca sulla Distonia - C.F. 97085660583
Associazione di Promozione Sociale senza fini di lucro per promuovere la conoscenza della distonia e favorire l'assistenza ai malati
secondo quanto previsto dalla legge 383/2000 sulle Attività di Promozione Sociale.
Per informazioni sulla malattia o casi specifici scrivere a: email
Contenuti a cura di: A.R.D. | Manutenzione tecnica a cura di: Daniele Fontani email | Tutela della Privacy | Informativa cookies