A.R.D. Associazione Italiana per la Ricerca sulla Distonia
Cerca con Google: in ARD  nel Web 

Terapia

L'importanza del rilassamento nel trattamento della distonia

(Tratto da "ALDE" n° 5 - Aprile 1997)

Il rilassamento viene considerato di grande importanza nel trattamento psicoterapeutico di sostegno per alcuni pazienti distonici.

La mancanza di controllo dei propri spasmi ed i movimenti distonici fanno sì che in alcune occasioni il paziente perda il controllo delle sue emozioni. Il suo livello di attività aumenta producendo uno stato di ansietà che ostacola le relazioni interpersonali, lavorative, familiari e causa un sentimento di malessere che ostacola le attività quotidiane.

Qualunque metodo di rilassamento, al principio può non produrre gli effetti desiderati ed il motivo è semplice: occorre essere addestrati, a fare gli esercizi molto spesso e personalizzare la tecnica. Questo consente di ottenere rapidamente di raggiungere uno stato di rilassamento in breve tempo, per mezzo della nostra mente, indipendentemente dalle circostanze ambientali.

Rilassamento in senso etimologico significa il ritorno del muscolo al suo stato normale dopo un periodo di tensione. La parola latina "relaxatio" può significare riposo, distensione ma può essere anche sentita come abbandono, negligenza (in relazione ai costumi).

Il rilassamento in questo senso si riferisce non solo al corpo, ma alla persona nella sua totalità, perché è una disciplina del corpo e dello spirito allo stesso tempo. La stretta unione tra corpo ed anima fa sì che le aggressioni allo spirito od alla mente (angustie, paure.....) ledano il corpo e che viceversa le aggressioni corporali (umore, oppressioni......) influiscano sullo stato mentale. Il rilassamento tende a recuperare l'equilibrio di tutto il nostro essere. Richiede esercizi corporali, specialmente di respirazione e di elasticità muscolare; ma anche esercizi mentali di conoscenza delle nostre relazioni anima-corpo e specialmente delle nostre relazioni interpersonali, dove può essere spesso la radice profonda del nostro ESSERE.

D'altra parte è difficile restare fisicamente tesi mentre si respira in modo profondo, lento e regolare.

Si può usare un metodo di respirazione, chiamato respirazione diaframmatica, per rilassarsi rapidamente in situazione di stress. Il diaframma è un muscolo che separa l'addome dal petto.

Quando il diaframma è usato durante la respirazione c'è una grande corrente d'aria dentro e fuori i polmoni.

In primo luogo bisogna prepararsi per praticare la respirazione diaframmatica.

Scegliere un luogo adeguato ed un momento del giorno in cui si è certi di non venire disturbati o interrotti.

Collocatevi in una posizione confortevole, non incrociate le gambe e subito i muscoli sono rilassati. Prima di iniziare la respirazione diaframmatica, osservare per un minuto la regolarità e la velocità della respirazione.

Allora iniziate:

  1. Mettete una mano sullo stomaco e l'altra sul petto.
  2. Respirare lentamente dal naso in maniera che la mano sullo stomaco salga lentamente mentre lo stomaco si muove. Non forzate lo stomaco in fuori lasciatelo salire dolcemente mentre inspira. Il petto deve rimanere rilassato e muoversi poco.
  3. Quindi espirate lentamente con la bocca, in maniera che la mano sullo stomaco scenda mentre lo stomaco si abbassa. In questo caso il petto deve essere rilassato e muoversi molto poco mentre espira. In questa situazione sentite le spalle e la nuca rilassarsi mentre l'aria abbandona il corpo. Immaginate che ogni respiro elimini la tensione dei muscoli. Dite la parola RELAX ogni volta che espirate.
  4. Una volta appresi i punti 2 e 3, quello che necessita è imparare a respirare lentamente per svolgere la normale respirazione profonda e lenta che è caratteristica dello stato di rilassamento. Per fare questo, aggiungete una piccola pausa dopo ogni inspirazione ed una molto ampia dopo l'espirazione.

Il metodo vi aiuterà a rallentare la respirazione ed approfondire il rilassamento.

Non forzate la respirazione durante la respirazione diaframmatica. All'inizio, quando state imparando, questo nuovo modo di respirare, può sembrare abbastanza artificiale e difficile. Con la pratica potrete conseguire un ritmo regolare e comodo di respirazione diaframmatica profonda e lenta.

In un primo momento potete sentirvi leggermente disturbati. Vuol dire che state respirando troppo profondamente e troppo rapidamente.

Una volta esperti in respirazione diaframmatica, il passo seguente è, naturalmente, di usarlo in situazioni stressanti. Per esempio, se siete in tensione e la distonia sembra peggiorare, quando siete stanchi o avete fretta, ponete un punto sull'orologio ed ogni volta che lo guardate, praticate la respirazione diaframmatica. E' un metodo di rilassamento particolarmente pratico, perché una volta imparato, si può usarlo in qualsiasi situazione per rilassarsi rapidamente senza che nessuno lo noti.

Alcuni punti importanti

  • Il rilassamento richiede pratica ed una predisposizione.
  • Non scoraggiatevi se sembra complicato o se non vi riesce le prime volte che provate. Potete iniziare con un rilassamento giornaliero per prendere pratica e poi impiegarlo nei momenti di angoscia e stress.
  • Se ti senti rilassato il tuo stato sia fisico che mentale è molto positivo ed i sintomi distonici decrescono.
  • Il potere della mente è enorme: se la controlli, canalizzi la tua mente in modo che ti faccia sentire rilassato, bene e felice.

Traduzione a cura di
Ermenegilda Pompei

Pagina aggiornata il: 28 January 2002

CENTRI DI RIFERIMENTO

A.R.D. Associazione Italiana per la Ricerca sulla Distonia - C.F. 97085660583
Associazione di Promozione Sociale senza fini di lucro per promuovere la conoscenza della distonia e favorire l'assistenza ai malati
secondo quanto previsto dalla legge 383/2000 sulle Attività di Promozione Sociale.
Per informazioni sulla malattia o casi specifici scrivere a: email
Contenuti a cura di: A.R.D. | Manutenzione tecnica a cura di: Daniele Fontani email | Tutela della Privacy | Informativa cookies